L’Archi vince a ritmo di tango argentino

220

L’Archi vince e convince a ritmo di tango argentino, contro una deludente Vallata del Torbido. Si fanno notare subito soprattutto Acosta Luciano e l’altro argentino Oliveros cl. 2000, i quali hanno portato qualità e quantità nel reparto avanzato della squadra allenata dal tecnico Ripepi. La partita è iniziata bene per la squadra di casa che già nei primi minuti sfiora il vantaggio, raggiunto al 18’ da Luciano. La Vallata non sembra in buona giornata e ne approfitta ancora l’Archi a raddoppiare grazie a D’Agostino che porta la sua squadra sul 2-0, risultato che chiude il primo tempo.

Secondo tempo con la Vallata del Torbido che cerca di impensierire la difesa dell’Archi con le loro gazzelle di colore ma Cosoleto, Qosja, Furci e Morabito fanno buona guardia, mentre la squadra di casa si fa notare in alcune conclusioni che sfiorano il tris.

Vittoria importante per l’Archi che oltre ai tre punti, alza il morale dei giocatori. Ora ci sono due partite importanti, la prima a Catanzaro Lido mercoledì e sabato contro il Brancaleone, squadre con le quali la squadra del presidente Tripodi non parte certo battuta. La Vallata del Torbido oggi non ha fatto vedere grandi cose, ma sicuramente nelle prossime partite la squadra allenata dal tecnico Alia, avrà modo di dimostrare che quello di oggi è da considerarsi un incidente di percorso.