Nasce un nuovo progetto sportivo: la Ludos Ravagnese Calcio

404

Dopo la conquista della Supercoppa Calabria e del salto nel prossimo campionato di Promozione, è iniziato il nuovo corso targato Ludos Ravagnese Calcio, una nuova denominazione che suggella la collaborazione tra i territori di Arangea e Ravagnese che, dopo anni di approcci più o meno timidi, sposano finalmente un unico progetto sportivo presentato giovedì 20 giugno nella splendida cornice della Sala Ricevimenti del Bar San Francesco.

Con la moderazione di Michelangelo D’Ambrosio, l’incontro con la stampa e gli sportivi ha preso il via con l’intervento del Direttore Generale Enzo Verduci che ha voluto ringraziare il dimissionario presidente Meduri per l’operato svolto durante il proprio mandato per poi presentare la nuova società che si appresta ad affrontare la stagione ormai alle porte e che il DG preannuncia impegnativa ma allo stesso tempo stimolante.

Proprio in quest’ottica, il nuovo presidente Domenico Cilione, orgoglioso per la fiducia accordatagli, ha garantito la massima dedizione affinchè la Ludos Ravagnese Calcio possa raggiungere sempre migliori traguardi non solo dal punto di vista sportivo ma anche e soprattutto dal punto di vista sociale. Il vicepresidente Surace Francesco Daniel e il tesoriere Tuscano Carmelo completano il consiglio direttivo, mentre nel nuovo organigramma è stata prevista la nuova figura del Direttore Tecnico, incarico ricoperto da Antonio Malavenda che, da promotore della collaborazione tra Arangea e Ravagnese, ha precisato come la Ludos Vecchia Miniera (il cui presidente Minniti è intervenuto per elogiare l’iniziativa) proseguirà il proprio percorso caratterizzato da impegni di natura culturale e sociale, per poi illustrare l’area tecnica e presentare il confermatissimo Giuseppe Aquilino, giovane allenatore dalle indubbie qualità tecniche e dai grandi valori umani che ha emozionato la platea intervenendo nel ricordo di Alessandro Caracciolo, straordinario ragazzo e calciatore troppo presto strappato all’affetto del territorio che oggi, a poco più di un anno dalla sua scomparsa, la Ludos Ravagnese Calcio rappresenta.

Mister Aquilino potrà avvalersi dello staff composto dal suo vice Danilo Polito, dal collaboratore Antonio Loi e dal preparatore dei portieri Fabio Placanica. Per quanto riguarda il settore giovanile, la compagine juniores sarà guidata dal mister Tommaso lati con la collaborazione di Giuseppe Calarco. Ha chiuso la serata il Direttore Sportivo Sandro Criaco che, per la prossima stagione, ha dichiarato come obiettivo della Ludos Ravagnese Calcio quello di divertire e divertirsi…tutti assieme in una nuova grande avventura!

 

Ufficio Stampa
A.S.D. Ludos Ravagnese Calcio