Promozione al giro di boa domani in campo per l’ultima di andata

150

Nonostante l’ondata Covid stia investendo nuovamente anche il mondo del calcio, prima della sospensione programmata per le prossime due settimane dal Comitato Regionale Calabria, domani si torna in campo per la prima di campionato del 2022.

Si gioca l’ultima di andata, che dovrebbe assegnare il titolo di campione d’inverno. Ma sarà una classifica virtuale quella che si avrà, visto che proprio oggi è stato disposto il rinvio di due gare importanti. Non si giocheranno infatti Bagnarese-San Gaetano Catanoso ed Archi-Gioiese, che era in programma dopodomani, giovedì 6 gennaio.

La Lega ha già disposto che le suddette gare, così come Vallata del Torbido-Melicucco, vengano recuperate domenica 16 gennaio.

Domani fari puntati sul big-match che è quello in programma a Bocale tra il Borgo Grecanico ed il Brancaleone. I padroni di casa sono reduci dallo stop casalingo ad opera della capolista Gioiese, nel recupero di mercoledì scorso e non vorranno chiudere a secco il doppio turno casalingo. Dall’altra parte ci sarà il Brancaleone di mister Criaco, che vuole allungare la brillante striscia di successi susseguente al ko maturato nei minuti di recupero sul campo della Gioiese. Da allora per i rossoblù jonici ben 4 vittorie di fila. Galletta e compagni domani a Bocale cercheranno la quinta vittoria di seguito (sarebbe anche la terza esterna consecutiva), che consentirebbe loro di virare al comando con ben 35 punti. Si prevede quindi una gara molto combattuta.

Sarà quasi un testa-coda quello di Melicucco, dove i biancorossi locali di La Rosa, relegati al momento al penultimo posto insieme alla Vallata del Torbido e con una gara da recuperare, affronteranno l’ostico Catanzaro Lido, attuale terza forza del torneo. Il Melicucco cerca punti importanti in ottica salvezza, vuole riscattare la sconfitta subìta nel recupero di Bagnara e domani recupererà il  portiere argentino Colazo, che ha scontato la squalifica. Il Catanzaro Lido, è imbattuto in trasferta, viene da 8 risultati utili consecutivi ed in trasferta ha un ruolino ancora più brillante che in casa. Ha infatti vinto ben 5 volte su 7 e pareggiato solo sui campi di Borgo Grecanico e Capo Vaticano. Interessante si presenta la sfida tra Capo Vaticano e Ravagnese. Entrambe potranno schierare gli ultimi acquisti, il Ravagnese Praticò (dalla Reggiomed), Silva (viene dall’Eccellenza laziale), Tegano (dall’Archi) e Mirko Tripodi (dalla Gioiese), il Capo Vaticano Valente (dal Sambiase) e Maluccio (dalla Rombiolese).

Grande equilibrio nelle sfide Caraffa-Vallata del Torbido ed Africo-Cinquefrondese, con le squadre impelagate nella lotta salvezza che venderanno cara la pelle, mentre completa il programma San Giorgio-Rombiolese. I reggini di Marcianò, in zona playoff, partono coi favori del pronostico, ma la Rombiolese che, con gli ultimi innesti stranieri, è riuscita a centrare due insperati pareggi, proverà a fare il colpaccio per mantenere in vita le speranze di salvezza.

CONDIVIDI