Promozione, salta una panchina

247

Clamoroso ed inaspettato divorzio fra l’Archi e Totò Barillà, lo “sgobbone”. Non si è trovato l’accordo fra il direttore generale Nino Labate e il trainer della passata stagione che è subentrato in corso d’opera a Massimo Scevola.

La società reggina è dunque alla ricerca di un nuovo “manico”, il “piano B” porterebbe all’identikit di un tecnico giovane e preparato in cerca di riscatto e rilancio.

Sembra infine che l’Archi abbia intenzione di allargare l’assetto societario con prestigiose figure “storiche”.

CONDIVIDI