Ribaltato il punteggio di Gioiese-Caraffa (0-3 a tavolino)

407

E’ arrivata, nel pomeriggio, la temuta decisione del giudice sportivo, che ha accolto il ricorso del Caraffa, ribaltando il punteggio maturato sul campo, che aveva visto la Gioiese imporsi per 3-1. La  sentenza ha disposto, dunque, l’assegnazione dei 3 punti alla squadra catanzarese, col punteggio di 0-3.

E’ stato ritenuto fondato il motivo che aveva portato il Caraffa a presentare ricorso, per la presunta posizione irregolare del calciatore viola Ascone, che doveva scontare un turno di squalifica. Oltre a tale decisione, è stata inflitta l’ammenda di Euro 100 alla Gioiese, mentre il presidente Pulimeni è stato inibito fino al 9 febbraio.

Sicuramente una brutta tegola, che frena il cammino dei ragazzi di Nocera costretti a scivolare in classifica al terzo posto, a 4 lunghezze dalla capolista Brancaleone. In virtù dell’odierna decisione del giudice sportivo, infatti, la nuova classifica, per le prime posizione è la seguente: Brancaleone 35 punti, Catanzaro Lido 34, Gioiese 31, Caraffa e Capo Vaticano 29, San Giorgio 26.

La compagine viola scivola così a -4 dal primo posto, mentre il Caraffa ha agganciato al quarto posto il Capo Vaticano.

La Gioiese adesso valuterà se ci sono elementi per presentare appello contro la decisione odierna, mentre la squadra sarà chiamata domenica a rispondere sul campo e provare a riportarsi ad una sola lunghezza dal Brancaleone. L’occasione la offrirà il recupero in programma al “Lo Presti” di Gallico contro l’Archi, una gara sicuramente alla portata di Stefanazzi e soci, che non dovranno però sottovalutare gli agguerriti reggini di mister Verbaro.