100 anni dopo il Monza ritorna nell’Olimpo del calcio

69

“Si è costituita in Monza, dal primo settembre, una nuova società per l’incremento del gioco del calcio, sotto il nome di Monza F.B.C. La nuova società ha fissato la sua sede presso il Caffè-Pasticceria Roma, sulla piazza omonima”. Recitava così “Il Cittadino” (periodico di Monza) nell’annunciare, in un lontanissimo settembre del 1912, la nascita, dalla fusione di Pro Monza e Pro Italia, del Monza Foot Ball Club i cui colori sociali (oggi bianco e rosso) erano il bianco e il celeste.

In 110 anni di storia il Monza nell’Olimpo del calcio c’è stato due volte. Nel 1920-21 (dopo il terzo posto nel girone finale Lombardia del campionato di Promozione) e nel 1921-22 ma il suo cammino si fermò alle fasi regionali (si rammenta di un 1-4 e di un 5-0 patito col Milan nell’autunno del 1920) e dopo esserci andato nuovamente vicino nel 1978-79 quando a guidarlo vi era Alfredo Magni (stagione che, nello spareggio promozione contro il Pescara andato in scena a Bologna, vide prevalere gli abruzzesi 2-0) 100 anni dopo si è nuovamente ritagliato un posto al sole, forte del consolidato duo Silvio Berlusconi-Adriano Galliani e con Giovanni Stroppa in panca, prevalendo ai play off contro il Pisa. Barcamenatosi quasi sempre tra la cadetteria e quella che è l’attuale Serie C (sono, infatti, 86 i suddetti campionati disputati) la casa del Monza per la Serie A 2022-23 sarà lo stadio Brianteo inaugurato il 28 agosto 1988 in occasione dell’incontro di Coppa Italia tra il Monza e la Roma che ha visto prevalere i brianzoli 2-1.

CONDIVIDI