Quel tempo in cui Inter e Milan scendevano in campo a ranghi unificati

41

Il 20 settembre 1926 allo stadio San Siro di Milano, la cui inaugurazione avvenne il giorno prima in un derby amichevole che arrise ai neroazzurri vittoriosi con un tennistico 3-6, Inter e Milan, che martedì 19 aprile 2022 (ritorno delle semifinali di Coppa Italia) si sfideranno nella stracittadina ufficiale numero 232, unirono le loro forze per affrontare amichevolmente i cecoslovacchi del Deutscher F.C. Praga.

L’inedita sfida arbitrata dall’ex interista Achille Gama iniziò alle ore 14:53 e, dopo un primo tempo nel quale fu la mista Inter/Milan a dettare le trame senza riuscire a violare la porta di Toussing, nella ripresa le reti degli interisti: Bernardini, Castellazzi, Luigi Cevenini su calcio di rigore e ancora Bernardini, con Bobor che siglò la marcatura del provvisorio 2-1, decretarono il netto successo in favore dell’undici granata (colori con cui scesero in campo Inter e Milan) guidato dall’inglese Herbert Larry Burgess che in quella stagione, reduce da un bel quadriennio sulla panca del Padova, avrebbe allenato i rossoneri.

Quella prima a ranghi unificati ebbe negli anni a venire molte altre repliche. La più nobile si giocò a San Siro il 13 ottobre 1965 quando nella sfida contro il Chelsea fu messo in palio un trofeo intitolato al principe Filippo di Edimburgo, marito della regina Elisabetta II. Ad aggiudicarselo furono i milanesi, guidati da Helenio Herrera e Nils Liedholm, vittoriosi 2-1 con reti di Angelillo e Peirò. Milanesi, scesi in campo in maglia bianca con una vistosa croce sul petto, schieratisi con: Barluzzi, Pelagalli, Schnellinger, Trapattoni, Guarneri, Picchi, Jair, Angelillo, Peirò, Suarez, Corso. Le ultime due, arbitrate da due fischietti eccellenti (Casarin e Agnolin) andarono, invece, in scena nel 1982 in data 21 febbraio, contro la Polonia vittoriosa 1-2 con reti di Smolarek, Boniek e Serena, e 14 aprile contro il Perù impostosi 0-2 (reti di Leguja e Malasquez) in un Giuseppe Meazza quasi deserto. Inter/Milan (guidata dal duo Bersellini/Galbiati) scesa in campo, tra primo e secondo tempo, con i due seguenti undici: Piotti, G. Baresi, Maldera, Pasinato, Canuti, Bini, Novellino, Battistini, Bugre, Moro, Beccalossi. Piotti, Minola, Icardi, Romano, Canuti, Bachlechner, Bagni, Centi, Bugre, Evani, Serena.