Il Real Cittanova espugna il campo della Rosarnese [FOTO]

516

Al “Giovanni Paolo II” lo scontro al vertice tra Rosarnese e Real Cittanova premia la squadra ospite, che si impone con il risultato di 3-2. La squadra di Adornato si trova adesso al primo posto in classifica con 24 punti insieme al Laureana. Una partita in bilico fino all’ultimo e che è stata caratterizzata da molti alti e bassi dal punto di vista del gioco, a tratti fluido e a tratti spezzettato.

Partono meglio gli ospiti, che nei primi 20 minuti detengono il pallino del gioco e dimostrano di avere una marcia in più, tanto da siglare due reti in questo lasso di tempo. La prima marcatura porta la firma di D’Agostino al 6° minuto grazie ad un tiro a giro dal limite dell’area che non lascia scampo a Sgrò. Dieci minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, arriva il raddoppio: a svettare più in alto di tutti è Bruzzese che riesce ad effettuare un colpo di testa molto preciso che si insacca sotto l’incrocio dei pali. Nei minuti successivi, la Rosarnese si fa vedere in avanti e trova il gol che accorcia le distanze: un tentativo di cross dalla sinistra di Di Bartolo prende una strana traiettoria, con la palla termina in rete complice anche la posizione di Perrelli, leggermente fuori dai pali. La squadra di Zungri resta poi in dieci a causa dell’espulsione di Catalano, avvenuta al 41° per eccesso di protesta.

Nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa riescono comunque a trovare, al secondo minuto della seconda frazione, la rete del pareggio, sempre grazie a Di Bartolo: stavolta è un tiro dai 25 metri, molto preciso, a battere Perrelli. Ma il Real Cittanova non demorde e vuole a tutti i costi portare a casa i tre punti. È così che la squadra di Adornato, tre minuti dopo aver subito il pareggio, sfrutta uno svarione difensivo della Rosarnese e torna in vantaggio: Gentile sbaglia un retropassaggio e a trarre profitto da quest’errore è La Scala che, a tu per tu con Sgrò, non sbaglia mandando in visibilio i suoi. Dopo la rete del 3-2, i padroni di casa si proiettano all’arrembaggio in avanti, nel tentativo di siglare il 3-3, senza tuttavia riuscire nell’intento.

Il Real Cittanova diventa, dunque, la prima squadra capace di espugnare il “Giovanni Paolo II”, stadio in cui quest’anno gli uomini di Zungri non avevano mai perso finora.

Ovviamente soddisfatto il tecnico del Real Cittanova Francesco Adornato, il quale oltre ad elogiare i propri ragazzi, tiene a sottolineare la grande correttezza e ospitalità da parte di tutti i componenti della Rosarnese.

Ecco i due undici iniziali:

ROSARNESE: Sgrò, Frisina, Garcea, Cusato, Florio, Catalano, Gioffrè, Zappia, Di Bartolo, Gentile, Mercuri. In panchina: Cannizzaro, Germanò, Condello, Albanese, Sposato, Spagnolo, Viola, Muià, Mazzotta. All.: Giuseppe Zungri.

REAL CITTANOVA: Perrelli, Barreca, Condomitti G., Sorrenti, Bruzzese, D’Agostino, Tigani, Borgese, La Scala, Mileto, Piccolo. In panchina: Condomitti Diego, Pisano, Crucitta, Condomitti D., Ciccone, Condrò, Cannatà, Legato. All.: Francesco Adornato.

Foto a cura di Giovanni Nasso

GALLERIA FOTOGRAFICA COMPLETA