Serie A 16a giornata: Cadono Milan e Inter risalgono Roma e Juventus

21

Dopo un’imbattibilità protrattasi per ben 27 giornate per la capolista Milan arriva la sconfitta che fa più male. A imporsi al Giuseppe Meazza, al termine di una partita dove il risultato non è stato mai messo in discussione, è la rediviva Juventus che, nonostante un Ronaldo poco ispirato, grazie a una doppietta di uno scatenato Chiesa e al terzo centro del texano McKennie, si regala un successo molto prezioso che la fa risalire al quarto posto. Di Calabria, sul finire della prima frazione di gioco, il momentaneo pareggio dei rossoneri. Cade anche l’Inter in terra ligure contro l’ottima Sampdoria messa in campo da Ranieri. A mettere sotto i ragazzi di Conte, che si fermano dopo una striscia di otto successi consecutivi, ci pensano gli ex Candreva, con un calcio di rigore che spiazza Handanovic, e Keita. Meneghini che, andati in rete al minuto 65 con una zuccata di De Vrij, pagano la pessima giornata di Sanchez che, a pochi minuti dall’avvio, si fa respingere dal reattivo Audero il calcio di rigore del possibile vantaggio. Terzo successo consecutivo per la Roma, che porta a -3 il distacco dall’Inter, impostasi all’Ezio Scida contro il fanalino di coda Crotone. Giallorossi che chiudono i conti nei primi trentacinque di gara grazie a doppietta di Mayoral e a un calcio di rigore di Mkhitaryan. Di Golemic, al minuto 71, la rete dei calabresi. Quinta piazza per il Sassuolo che, con una rete per tempo di Boga e Raspadori, mette sotto il Genoa (di Shomurodov il provvisorio 1-1) scavalcando il Napoli caduto clamorosamente al Diego Armando Maradona al cospetto dello Spezia che, con un calcio di rigore di Nzola e con un tocco a due passi dalla linea di porta di Pobega, ribalta il provvisorio vantaggio degli azzurri, stoppati a più riprese da Provedel, firmato da Petagna. Spezzini che hanno chiuso la gara in dieci per l’espulsione di Ismajli. Successi anche per Atalanta e Lazio. I bergamaschi regolano con un secco 3-0 il Parma mentre i biancocelesti battono 2-1 la Fiorentina andata in rete al minuto 88 con un calcio di rigore di Vlahovic.

Questi gli altri risultati a completare il quadro: Bologna – Udinese 2-2; Cagliari – Benevento 1-2 (con Sau e Tuia che, in appena tre giri di lancette, ribaltano i sardi); Torino – Hellas Verona 1-1.

CONDIVIDI