Serie A 17a giornata: Il Milan torna alla vittoria e va a +3 dall’Inter

20

Messosi alle spalle l’inciampo contro la Juventus, il Milan riprende confidenza col successo e battendo con un classico 2-0 il Torino (destro di Leao, su assist di Brahim, e Kessie su calcio di rigore) continua a guardare tutti dall’alto verso il basso. La prima sulla scia dei rossoneri è l’Inter che, dopo l’inatteso tonfo in terra ligure contro la Sampdoria, impatta sul 2-2 in casa della terza della classe, la Roma, che riprende i meneghini al minuto 86 con una zuccata di Mancini infilatasi alla destra di Handanovic.

Si conferma quarta la Juventus anche se per avere la meglio sul Sassuolo, rimasto in dieci (espulso Obiang nei minuti di recupero della prima frazione di gioco), deve attendere l’ultimo scorcio di gara con Ramsey e Ronaldo a mandare in archivio il 3-1 per i ragazzi di Pirlo. Sassuolo che scivola al settimo posto venendo scavalcato da Atalanta e Napoli. I bergamaschi vincono con un autoritario 1-4 al Ciro Vigorito contro il Benevento (Ilicic, pareggio degli stregoni con Sau, Toloi, Zapata e Muriel) mentre i partenopei per mettere il sigillo al decimo successo devono attendere il minuto 90 quando un’incornata di Bakayoko vale l’1-2 in casa dell’Udinese caduta per la quinta volta alla Dacia Arena.

Amarissimo l’esordio sulla panchina del Parma di D’Aversa, subentrato a Liverani, con i ducali che, trafitti da Alberto e Caicedo, lasciano l’intera posta alla Lazio. Successo di rigore per lo Spezia contro la Sampdoria con Nzola che, dopo le reti di Terzi e Candreva nella prima frazione di gioco, sigla il definitivo 2-1 dagli undici metri al minuto 61.

Questi gli altri risultati a completare il quadro: Hellas Verona – Crotone 2-1 (per i calabresi, che rimangono ultimi della classe, sesto centro di Messias); Genoa – Bologna 2-0 (Zajc e Destro); Fiorentina – Cagliari 1-0, con Vlahovic a regalare un preziosissimo successo ai viola graziati da Joao Pedro che, al minuto 37, si era fatto parare dall’ottimo Dragowski un calcio di rigore.

CONDIVIDI