Serie A 35a giornata: Il Milan allontana la Juventus dalla Nobil Europa

16

La 16a giornata del girone di ritorno, con l’Inter che ha superato la Sampdoria 5-1 (prima rete in maglia neroazzurra per Pinamonti e grande accoglienza riservata ai neocampioni d’Italia dai tifosi fuori dallo stadio e dai sampdoriani, su espresso volere di un signore quale è Claudio Ranieri, all’ingresso in campo), accende la lotta per l’accesso alla Champions League che vede in prima linea: l’Atalanta (corsara in quel di Parma con un 2-5 che non ammette repliche aperto al minuto 12 da un gran sinistro dalla distanza di Malinovsky), il Milan (rossoneri che passeggiano a Torino infilzando una irriconoscibile Juventus per ben tre volte e sbagliando anche un calcio di rigore con Kessie) e il Napoli che ha inflitto un pesante 1-4 allo Spezia chiudendo i giochi al termine del primo tempo con Zielinski, destro a due passi da Provedel, e una doppietta di Osimhen a squarciare una difesa spezzina parecchio allegra.

Quinta piazza, che per il momento sa di Europa League, alla pari della Lazio (sesta) battuta dalla Fiorentina con un classico 2-0, per la Juventus mentre la Roma, che il prossimo anno ripartita da José Mourinho, battendo il Crotone con un secco 5-0 maturato nella ripresa, frutto di una doppietta a testa di Mayoral e Pellegrini con Mkhitaryan che arriva in doppia cifra (sono 10 le marcature messe a segno dall’Armeno), mantiene le due lunghezze di vantaggio sul Sassuolo (1-2 in casa Genoa) che la qualificherebbero in Europa Conference League.

Questi gli altri risultati a completare il quadro: Udinese – Bologna 1-1; Benevento – Cagliari 1-3 (con Lykogiannis, Pavoletti, che risponde al provvisorio 1-1 di Lapadula, e un calcio di rigore di Joao Pedro in piena zona cesarini a mettere nero su bianco su una sconfitta, che per i sanniti di Inzaghi, letteralmente crollati nel girone di ritorno, sa quasi di retrocessione); Hellas Verona – Torino 1-1.

CONDIVIDI