Ascoli-Reggina 2-1: gli amaranto si suicidono sul finale

59

Il 2021 non si apre nel migliore dei modi per la Reggina, che incredibilmente butta la vittoria sul finale in casa dell’Ascoli. La serie positiva degli amaranto si ferma a tre risultati, dopo che per gran parte della gara sembravano avere il risultato in pugno.

I ragazzi di Baroni non sono stati abili e cinici nel mettere al sicuro i tre punti, dando di conseguenza la possibilità ai marchigiani di rimanere in partita e vincere. Il goal nel primo tempo, firmato da Liotti, il quale è sempre più capo cannoniere di questa Reggina, aveva spianato la strada verso il terzo successo consecutivo, ma il poco cinismo sotto porta e la leggerezza della retroguardia, sono state ancora una volta letali agli amaranto.

Denis e compagni, rimontati per l’ennesima volta dagli avversari in questo campionato. I cambi hanno dato ragione a Sottil, che con gli ingressi di Cangiano e Kragl ha portato a casa una vittoria insperata.

La sosta arriva al momento giusto per la Reggina, necessaria per ricompattarsi e poter porre rimedio durante il mercato di gennaio. Per continuare al meglio questo percorso di crescita, la Reggina non deve ripetere gli errori del recente passato, ma mantenere quella giusta mentalità per imporsi in un campionato dove basta davvero poco per finire dall’inferno al paradiso e viceversa.