Criniti, il suo pensiero sulla Reggina e sulla Gioiese

135

Vi riportiamo in seguito alcune dichiarazioni di Antonio Criniti, rilasciate ai colleghi de Il Calcio Calabrese. L’ex attaccante ha fatto alcune considerazioni sul momento della sua ex Reggina e sui motivi che lo hanno spinto a sposare l’ambizioso progetto della Gioiese, dove ricoprirà il ruolo di direttore generale.

Sulla Reggina: «La Reggina con l’arrivo di Baroni ha cambiato decisamente marcia, credo che la priorità sia quella di conquistare i punti necessari per la salvezza aritmetica, per poi programmare il futuro. Ritengo che Baroni meriti la conferma in panchina, è un allenatore preparato e pragmatico, ha già inoltre dimostrato il suo valore anche in altre piazze, raggiungendo obiettivi importanti».

Il progetto Gioiese: «Il presidente Pulimeni è una persona ambiziosa ma allo stesso tempo con i piedi per terra. Qui a Gioia Tauro c’è un progetto serio e ambizioso, cosa rara nelle categorie dilettantistiche. Alla Gioiese, ricopro i ruoli di direttore generale e responsabile tecnico. Ringrazio il presidente, perché come ha dichiarato più volte ha scelto di circondarsi di uomini di calcio, proprio per dare credibilità al progetto che ci auguriamo possa riportare una piazza importante come Gioia Tauro a confrontarsi in palcoscenici più consoni a quelli attuali».