Perugia – la Reggina vola al secondo posto e fa sognare i tifosi

61

La Reggina batte i padroni di casa del Perugia partendo subito nel migliore dei modi. Al 5’ Bellomo crossa per il solito Galabinov che di testa batte il portiere umbro. È 0-1.
Il Perugia prova a reagire e sfiora il pareggio di testa con Matos abile a farsi trovare libero in area di rigore al 15’. Passano i minuti e la Reggina giganteggia senza mai rischiare niente trovando, anzi, la rete dello 0-2 al 44’. Ci pensa Bellomo che di sinistro, dopo uno scambio tra Rivas e Di Chiara, batte l’estremo difensore locale. Si va negli spogliatoi con il punteggio di 0-2.
Nella seconda frazione succede poco o niente. La Reggina passa a tre a centrocampo per coprirsi un po’ di più cercando di colpire il Perugia in contropiede con Cortinovis, Ricci e Montalto in avanti. La squadra di Aglietti chiude ogni varco e vince così la terza partita di fila portandosi al secondo posto. Arrivati a questo punto, sognare non costa nulla.

PERUGIA (3-4-1-2): Chichizola; Sgarbi, Angella, Zanandrea (75′ Murgia); Ferrarini, Ghion (60′ Burrai), Segre, Lisi (60′ Falzerano); Kouan; Matos (60′ Carretta; 64′ Murano), De Luca. a disposizione: Fulignati, Rosi, Gyabuaa, Dell’Orco, Vanbaleghem, Curado, Santoro. Allenatore: Alvini

REGGINA (4-2-3-1): Turati; Loiacono (83′ Lakicevic), Cionek, Stavropoulos, Di Chiara; Bianchi, Crisetig; Laribi (63′ Ricci), Bellomo (70′ Hetemaj), Rivas (45′ Cortinovis); Galabinov (83′ Montalto). a disposizione: Micai, Amione, Liotti, Regini, Denis, Menez, Tumminello. Allenatore: Aglietti.

CONDIVIDI