Reggina, è fatta per Cionek. Ai saluti Marchi e non solo

132

Alla vigilia dall’esordio in campionato sul campo della Salernitana, la Reggina è sempre impegnata sul fronte mercato per definire alcune operazioni sia in entrata che in uscita. Nella giornata di ieri, la società amaranto ha chiuso la trattativa per l’esperto difensore, Thiago Cionek, pronto a firmare un contratto triennale. Dopo aver chiuso anche per l’attaccante svedese, Nikola Vasic e  l’esterno sinistro Gianluca Di Chiara, il diesse Taibi ha aggiunto un altro importante tassello che garantirà esperienza al reparto difensivo di mister Toscano.

Questi tre arrivi, portano inevitabilmente ad altrettante cessioni, infatti sono vicini ai saluti Desiderio Garufo, Paolo Marchi e Davide Bertoncini. Per quanto riguarda Garufo, c’è il forte interesse del Catanzaro che se lo assicurerebbe in prestito con diritto di riscatto, mentre l’ex Feralpi ha scelto di vestire la maglia del Ravenna, preferendola a quella del Catania, in modo da potersi avvicinare a casa. L’arrivo di Thiago Cionek, costringe di conseguenza la società amaranto di doversi privare di Bertoncini, il quale paga anche lui la severa regola riguardante il numero limitato di over da poter tenere in rosa. L’ex Piacenza, piace a diversi club di Lega Pro, quindi non dovrebbe far fatica a trovare una sistemazione che possa essere di suo gradimento.

In questi ultimi giorni se ne sta parlano molto meno, ma anche Dimitrios Sounas potrebbe lasciare la Reggina. Il centrocampista greco, amato dalla piazza reggina, tanto da scatenare una forte reazione sui social da parte dei tifosi contro una sua eventuale cessione, è destinato a cambiare aria. Nella conferenza stampa, tenuta da Taibi pochi giorni fa, il diesse ha ribadito che sono molto elevate le possibilità che l’ex Monopoli possa lasciare Reggio Calabria.

Al termine del mercato mancano solo poche settimane, vedremo se la società riterrà o meno opportuno intervenire ulteriormente. Crediamo che una volta ufficializzate queste ultime operazioni sia in entrata che in uscita, si penserà soltanto alle questioni di campo, dove gli amaranto sono chiamati ad essere protagonisti in un campionato difficile ma allo stesso tempo affascinante.

CONDIVIDI