Reggina-Empoli 0-3: la capolista ferma gli amaranto

58

La capolista Empoli travolge la Reggina al Granillo con lo stesso risultato del match d’andata. Uno 0-3 che sentenzia nettamente la superiorità dei toscani rispetto alla formazione amaranto, questa sera la brutta copia di quella vista a Ferrara.

Primo tempo equilibrato tra le due squadre, ma l’Empoli affonda il colpo al minuto 23 con Olivieri, il quale, servito dalla destra da Fiammozzi, insacca trovandosi indisturbato al centro dell’area. Nella ripresa, Baroni cambia gli interpreti in attacco, sostituendo Rivas e Montalto per Menez e Okwonkwo. L’ingresso dei due giocatori non dà gli effetti sperati. Empoli sempre pericoloso nelle ripartenze, trova il raddoppio con Mancuso, bravo a concretizzare in rete un’azione costruita da Oliveri e Bajrami. Gli amaranto provano a reagire anche con l’ingresso di Bellomo, trovando però la difesa empolese sempre attenta e ben posizionata.

Il tempo scorre e si riducono le speranze della Reggina di poter rientrare in partita, infatti a chiudere definitivamente i giochi ci pensa il neo entrato Matos, il quale beffa il connazionale Nicolas poco prima del fischio finale. Termina a sette la striscia positiva di risultati dei ragazzi di Baroni, mentre l’Empoli torna al successo dopo cinque pareggi consecutivi e consolida il proprio primato in classifica.

La Reggina oggi si è dovuta arrendere ad un avversario superiore, da domani testa alla trasferta di Pisa per riprendere quel cammino intrapreso, necessario per mettere la salvezza in cassaforte, il resto è soltanto un di più. Erano ben note a tutti le insidie di questa gara, ora serve la giusta reazione per non far svanire quanto di buono si è fatto negli ultimi mesi da parte di Baroni e i suoi ragazzi.