Reggina-Pordenone 1-0: Folorunsho colpisce ancora

38

La Reggina di mister Baroni, dopo il pareggio rimediato nel derby a Cosenza che ha lasciato tanto rammarico, era chiamata alla vittoria. Quest’oggi al Granillo contro il Pordenone, gli amaranto pur senza brillare sono riusciti a portare a casa tre punti pesantissimi che consentono a Loiacono e compagni di centrare il settimo risultato utile consecutivo. Nel primo tempo, gara non bellissima, con le due formazioni che colpiscono un legno per parte, prima i friulani con Biondi e poco dopo gli amaranto con Crisetig.

La ripresa inizia sulla falsa riga della prima frazione, con Reggina e Pordenone a darsi sempre battaglia, ma la gara cambia volto con gli ingressi di Bellomo e Denis. Sono i due neo entrati a far la differenza con tutta loro esperienza e qualità, determinando la vittoria, firmata dal sempre più decisivo e inesauribile Folorunsho, il quale viene servito da Bellomo e appoggia in rete dopo aver macinato tanti metri di campo. Il Pordenone prova a reagire, cercando di trovare il pareggio ma è la Reggina ad avere l’occasione per chiudere la gara con Okwonkwo, che però nella circostanza dimostra poca freddezza e precisione.

Bravo Baroni nell’indovinare i cambi al momento giusto, un’ottima risposta a chi lo criticava nel post derby. Oggi contava vincere, anche giocando male, perché si sta per entrare nella fase decisiva della stagione, dove bisogna soltanto racimolare più punti possibili da qui alla fine. L’importante è vincere ed essere concreti, il bel gioco lascia il tempo che trova. Dopo i risultati maturati ieri sugli altri campi, serviva la giusta reazione da parte degli amaranto, che hanno risposto presente e possono continuare a guardare con serenità ai prossimi impegni che dovranno confermare questo percorso di crescita intrapreso nell’ultimo mese. Serve mantenere questa fame e migliorarsi sempre, per fare quel salto di qualità e regalare le meritate soddisfazioni ai tutta la tifoseria amaranto.

CONDIVIDI