Reggina, ultimo giorno di mercato adrenalinico

127

Se qualcuno si aspettava un ultimo giorno di mercato tranquillo dalle parti della Reggina si sbagliava di grosso. La società del patron Saladini è decisamente attiva sia sul fronte degli acquisti che delle cessioni. Già archiviato l’addio di Montalto, nelle ultime ore hanno definitivamente salutato Reggio sia Situm che Lollo, mentre si sono vestiti di amaranto Devid Bouah e Hernani, oltre al prestito di Provazza. Insomma, ne abbiamo per tutti i gusti.

Il nome più importante per la difesa è certamente quello di Bouah, il quale va a rinforzare l’organico di Inzaghi ricoprendo il secondo tassello di terzino destro dietro a Pierozzi. Il neo arrivato rappresenta un profilo che alla Reggina è visto di buon grado: giovane di belle speranze. Ne sanno qualcosa i titolari Fabbian e lo già citato Pierozzi. Nato nel 2001 a Roma, il difensore arriva a titolo definitivo dalla squadra giallorossa della sua città. Oltre ad essere cresciuto nelle giovanili di Trigoria (52 partite, 6 gol e 4 assist), ha esordito in Serie B con il Cosenza nella stagione 2020-’21, per poi spostarsi al Teramo in C nella passata annata. Le 34 partite complessive già giocate nel calcio dei grandi gli permetteranno di inserirsi con maggiore facilità nel gruppo amaranto, dove potrà battagliare proprio con Pierozzi per una maglia da titolare.

Un terzino che viene, un altro che va. Mario Situm era ai margini del progetto tecnico di Inzaghi, dunque una sistemazione per lui andava trovata e così è arrivato il suo passaggio a titolo definitivo al Catanzaro in Serie C. Dalle parti di Reggio, il croato ha giocato 21 partite nella stagione 2020-’21 (2 i gol realizzati) e solo 1 nella successiva. Le sue pur buone prestazioni non gli sono mai valse un posto di rilievo in squadra, dunque la partenza era inevitabile.

Il colpo ad effetto è certamente legato al nome di Hernani, arrivato in prestito dal Parma. Un giocatore che non ha bisogni di tante presentazioni, avendo giocato per diverse stagioni in Serie A. Brasiliano del ‘94, è un mediano di grande quantità. Come diga davanti alla difesa, recupera palloni sfruttando il suo fisico possente. Dopo gli inizi in patria, ha legato le sue prime annate nel vecchio continente in Russia allo Zenit con 37 partite e 1 gol dal 2016 al 2019, periodo spezzato dal prestito al Saint-Etienne in Francia nel 2017. La svolta avviene nel 2019 quando lo sceglie il Parma per due buoni anni di Serie A. 69 apparizioni, 8 reti e 7 assist dopo passa al Genoa disputando 20 partite nella scorsa e infelice annata culminata con la retrocessione in B del grifone. Adesso è tempo di rilancio per un giocatore che in cadetteria potrebbe anche rappresentare un lusso. Attenzione, però, a considerarlo subito un titolare. Il centrocampo amaranto è affollato e tra Crisetig e Obi, come mediani, ci sarà una bella lotta interna.

La cessione, per certi versi, più sorprendente dell’intera sessione di calciomercato è relativa a Lorenzo Lollo. L’esperto centrocampista era arrivato alla Reggina il 26 luglio scorso per poi lasciare Reggio praticamente un mese dopo a titolo definitivo per la Triestina. Una storia che, evidentemente, non ha funzionato.

Ultimo in ordine cronologico è Alessandro Provazza. La giovane ala sinistra, cresciuto proprio nelle giovanili della Reggina, è stato girato in prestito alla Vis Pesaro in Serie C. Non c’è modo migliore per lui di cominciare a fare esperienza.