Risorge la Reggina, Bellomo firma il colpo a Reggio Emilia

92

Il derby tra le due Reggio d’Italia va a quella calabrese, che conquista il suo primo successo esterno di questa stagione. E’ anche la prima vittoria della gestione Baroni, bravo a cambiare in poco tempo una Reggina che aveva perso ogni certezza.

Amaranto padroni del campo già dalla prima frazione, costringono la Reggiana a rimanere rintanata all’interno della propria area di rigore. Purtroppo l’assenza di una punta centrale non ha consentito alla Reggina di essere letale sotto porta sin da subito. Nella ripresa il copione non cambia, sono sempre gli amaranto a fare la partita, con Baroni che vuole vincere la partita ad ogni costo, inserendo Bellomo, il quale aggiunge qualità e fantasia alla manovra offensiva della Reggina. La cura Baroni non si è vista soltanto sul piano tattico, ma anche su quello mentale, soprattutto dopo l’espulsione nel finale del difensore greco, Stavropoulos, tra i migliori in campo prima di lasciare i suoi compagni in inferiorità numerica. Fino a poco tempo fa, un episodio del genere avrebbe tagliato le gambe a Crisetig e compagni, invece la squadra ha continuato a giocare con l’intento di portare a casa la vittoria.

Vittoria che arriva pochi minuti dopo, grazie a Bellomo che trova il goal decisivo e rigenera una Reggina che ora può davvero guardare con serenità ai prossimi impegni.

Questi tre punti sono salutari per molteplici motivi. Ora conterà recuperare i tanti infortunati, in modo da dare la possibilità al tecnico di poter avere più alternative a disposizione. La Reggina continua a crescere, ma bisognerà proseguire su questa strada che sicuramente condurrà a risultati importanti.