Reggina, tiene banco la questione Sant’Agata

81

A Reggio Calabria tiene ancora banco la questione marchio e Centro Sportivo Sant’Agata.

Gli amaranto infatti hanno pubblicato una nota riguardo l’incontro avvenuto tra i propri dirigenti, il sindaco Giuseppe Falcomatà e il presidente del Reggio F.C. Antonio Girella, vincitore del bando relativo al marchio e alla gestione del Centro Sportivo Sant’Agata.

La Reggina 1914 comunica che in data 25 luglio i vertici del club hanno raccolto l’invito del Sig. Sindaco metropolitano, avv. Giuseppe Falcomatà e, alla sua presenza, hanno incontrato il sig. Antonio Girella – si legge nella nota -. Preliminarmente la società amaranto ha preso atto dell’invito del Sindaco – che il Club ringrazia per disponibilità e sensibilità – a tutelare con ogni mezzo il valore sociale della Reggina, sancito anche dall’intervento del Sindaco stesso in Figc attraverso l’indicazione del Club quale unico riferimento identitario della storia calcistica reggina. Successivamente la Reggina 1914 ha accolto con favore – e apprezzandone il valore –  la garanzia offerta al Sindaco dal Sig. Girella – su precisa richiesta dello stesso Primo cittadino – a non interferire in alcun modo  a proposito del nome e del marchio con le attività del Club e a non creare momenti di divisione e fratture. La Reggina 1914, ringrazia, altresì, il sig. Girella per la disponibilità a riservare al Club per la stagione 18/19 l’uso di due campi – conclude la nota -, degli annessi spogliatoi e di una parte della foresteria. Infine la somma complessiva richiesta – oltre130.000 euro + IVA –  ci pare eccessiva in base ai canoni correnti“.

 

redazione@rcsport.it