Ufficiale il rinvio della Terza Categoria, prosegue la Seconda

200

Rinvio, fino al 13 novembre, per i campionati di Terza Categoria, Serie D calcio a 5, Under 17 provinciali, Under 15 provinciali, Esordienti, Pulcini, Primi Calci e Piccoli Amici. Il discusso e poco chiaro dpcm del 18 ottobre ha prodotto questi effetti per ciò che concerne il calcio dilettantistico e di settore giovanile. A darne conferma ci ha pensato nella serata di ieri il Ministero dello Sport che sul proprio sito ha risposto ad alcuni quesiti che da giorni in molti si ponevano. Per quanto riguarda la nostra regione si tratterà, con riferimento alla Terza Categoria e alla Serie D di calcio a 5, di un rinvio della data di inizio di un paio di settimane rispetto alle ultime stagioni. Tutto, ovviamente, è legato alla situazione sanitaria del Paese che si spera possa migliorare, ma anche al senso di responsabilità delle società e dei (pochi) tifosi delle altre categorie che al momento possono proseguire, compresa la Seconda Categoria.

Curiosa, infine, la spiegazione che il Ministero dello Sport fornisce riguardo alla discussa dicitura “attività dilettantistica di base”: rientrerebbero infatti in tale categoria “tutte le attività svolte senza la presenza di un tecnico sportivo abilitato e di un referente per il Protocollo di contrasto al Covid di un ente sportivo riconosciuto dal Coni e del Cip, che abbia adottato un Protocollo di contrasto al Covid, registrato presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Coni e del Cip”.