ACR Messina-Asd Roccella, è Davide contro Golia

56

La gara di questo pomeriggio in programma al San Filippo tra la capolista ACR Messina e il fanalino di coda Roccella, si può tranquillamente associare a Davide contro Golia, famosa opera artistica di Caravaggio. È inutile dire chi delle due formazioni reciterà la parte di Davide, chiaramente sarà il Roccella, chiamata ad un’impresa eroica per tenere accese le proprie speranze di salvezza. Il gigante Golia, è il giusto ruolo da affidare invece alla corazzata di mister Novelli, pronta a tutto pur di difendere il primato e volare in fuga.

Sulla carta il pronostico può sembrare scontato, ma il Roccella ha l’obbligo di provarci ed essere allo stesso tempo arbitro della lotta al vertice. Gli ionici dopo aver interrotto la lunga serie di sconfitte, attraverseranno lo Stretto per dare seguito al pareggio interno di domenica scorsa contro il Santa Maria. Impresa difficilissima per i ragazzi di Galati, ancora orfani di due pedine fondamentali come Carrozza e Minici. La compagine amaranto, non può e non deve fare calcoli, ma soltanto cercare di conquistare più punti possibili per centrare una difficile salvezza, che però visto il cammino delle altre concorrenti lascia ancora ben sperare, considerando che Coluccio e compagni avranno ancora da affrontare tanti scontri diretti. La giovane Roccella, questo pomeriggio dovrà affrontare la capolista, con coraggio e senza paura, mettendoci quel carattere necessario, utile a non farsi condizionare dalla forza e dalla personalità degli avversari. Scendere in campo con coraggio ed entusiasmo, sarebbe la ricetta giusta per un Roccella che da qui alla fine dovrà affrontare ogni gara come se fosse una finale da dover vincere.

Vedremo se queste ultime settimane di mercato, il diesse Curtale riuscirà a trovare quelle pedine adatte per rafforzare la rosa roccellese. Bisogna lanciare il cuore oltre l’ostacolo, mai come oggi per questo Roccella, che deve difendere in tutti modi questa categoria, ne vale la sopravvivenza del calcio nella cittadina ionica. Vedremo cosa dirà quest’oggi il campo, l’importante è dare tutto con cuore e orgoglio, per questo Roccella che dovrà provare a compiere un qualcosa di veramente storico. Ribadiamo, impresa difficile ma il Roccella in questi anni ci ha abituati a tutto. Impossible is nothing ? Sicuramente gli amaranto venderanno cara la pelle, con la giusta mentalità e quella sfrontatezza che una squadra giovane come il Roccella deve sempre avere. Giocarsi questa sfida deve essere vissuta come una festa, gli stimoli sono tanti, perciò provaci Roccella.