Asd Roccella, tutti pazzi per Masawoud Moro

405

Nella difficile e sfortunata stagione del Roccella, non tutto è da buttare. La formazione ionica pur essendo stata condannata alla retrocessione aritmetica, sta affrontando con onore questo campionato mettendo in mostra tanti giovani interessanti. Sono anni che la società amaranto, porta avanti con convinzione la linea verde. Una politica che ha reso il Roccella la squadra più giovane dell’intera Serie D. Tra i tanti giovani che hanno ben figurato c’è senz’altro il forte attaccante ghanese, classe ’01, Masawoud Moro.

Arrivato da pochi mesi alla corte di Galati, Moro ci ha messo pochissimo a mostrare le sue qualità tecniche, deliziando tutti a suon di goal e assist. Caratteristiche tecniche e atletiche davvero notevoli, tanto da suscitare l’interesse da parte di molti addetti ai lavori. Moro arriva giovanissimo in Italia, dove trova in Francesco Tola un vero e proprio punto di riferimento. Il talent scout siciliano, aiuta il ragazzo nel suo percorso sia umano che calcistico, praticamente come farebbe un vero padre. Dal 2017, il talento ghanese oltre ad essere seguito dal Francesco Tola e Francesco Lo Medico, è assistito dall’agente Fifa Giorgio Boscarato. Parliamo di un prospetto molto forte, bravo nel ricoprire più posizioni sul fronte d’attacco, grazie alla sua tecnica e velocità che lo rendono davvero devastante.

Prima di approdare al Roccella, il ragazzo ha giocato nella Serie B slovena, mentre ora ha gli occhi puntati da diverse società professionistiche. In Italia piace molto al Carpi, infatti il diesse degli emiliani Andrea Mussi lo segue con molta attenzione. Su Moro non c’è solo il Carpi ma anche diverse società della Serie B austriaca. Il futuro del ragazzo sarà ancora in Europa, soprattutto nel calcio professionistico, salto che gli permetterà di arrivare a vestire la maglia della nazionale ghanese. Siamo di fronte ad un talento puro, che con cuore e sacrificio sta rincorrendo un sogno che parte da molto lontano. Ora quel sogno ha tutto per essere realizzato, Moro lo sa bene e non ha alcuna intenzione di volersi fermare.