Catania, un autentico tabù le sfide contro le “piccole” in terra calabrese

74

Vedere il Catania (17 campionati di Serie A alle spalle) nel massimo campionato dilettantistico nazionale è un evento più unico che raro. Compreso quello in corso, sono, infatti, soltanto due (la prima dopo aver toccato l’Eccellenza Sicilia, punto più basso di sempre) le partecipazioni. Considerando, però, le sfide giocate in terra calabrese contro le cosiddette “piccole” nel medesimo campionato, dopo lo 0-0 del Morreale Proto contro il Cittanova nella storica partita di domenica 6 novembre 2022 (calabresi che hanno imbrigliato gli etnei costringendoli al primo mezzo passo falso stagionale), i rossoblù hanno già fatto i conti con altri tre pareggi nella stagione 1994-95 quando, nell’allora Campionato Nazionale Dilettanti vennero fermati sull’1-1 dalla Gioiese al Cesare Giordano (reti di Guzzetti per i viola e pareggio ospite di Pellegrino), Gioiese che nella sfida di ritorno di Coppa Italia Dilettanti eliminò il Catania superandolo 2-0, sullo 0-0 dalla Cariatese al Comunale e sull’1-1 dalla Rossanese allo Stefano Rizzo (reti di Caputo e Belnome). L’unico successo (1-3) lo colsero lo colsero l’8 aprile 1995 al Nicola Ceravolo contro il Real Catanzaro. I tre pareggi alla fine di quella stagione non influirono sull’esito finale del campionato visto che, staccando di due lunghezze il Milazzo, l’undici di Angelo Busetta (chiamato al posto dell’esonerato Pier Giuseppe Mosti) centrò la promozione Serie C2. Le altre sfide in terra calabrese contro le altre “piccole” in altri campionati rammentano, invece, di due pareggi e due sconfitte contro il Castrovillari al Mimmo Rende nei quattro campionati di Serie C2 seguiti alla promozione, di un clamoroso 5-1 contro la Villese (all’epoca Feltrinelli Villese) al campo sportivo dell’Immacolata [reti di Miceli (tripletta), Mamone e Sciuto per i reggini e di Musumeci per i siciliani] nel campionato di Serie C 1946-47 e di un pareggio (0-0 il 25 febbraio 1934) e di una sconfitta (1-0 il 16 ottobre 1938 con rete di Volpe) contro la Palmese al Littorio nei campionati di Prima Divisione 1933-34 (nella foto un undici del Catania di quella stagione che incrociò per la prima volta una “piccola” in terra di Calabria, la Palmese per l’appunto) e di Serie C 1938-39.

Riassumendo, il bilancio contro le “piccole” in terra calabrese per gli etnei nei 13 precedenti è pertanto di una vittoria, 7 pareggi e 5 sconfitte. Un bilancio, in attesa di vederli all’opera nelle altre cinque trasferte in terra di Calabria contro: Lamezia Terme, San Luca, Vibonese, Castrovillari e Locri, che fa rima con tabù.