Una domenica da vivere sull’asse San Cataldo – Nocera

66

Sarà una giornata intensa, la prossima, per quanto riguarda la vetta della classifica ed anche per ciò che attiene alla zona play out.

La Vibonese ed il Troina, entrambe appaiate in vetta alla classifica, giocano fuori casa e incrociano il proprio destino rispettivamente con Sancataldese e Nocerina.

La squadra rossoblù di Nevio Orlandi si reca in casa di un avversario che ha raggiunto anzitempo ed in maniera brillante la permanenza in categoria. Un avversario che, allo stesso tempo, avrà la testa sgombra da pensieri e questo può rappresentare un pericolo in più.

Per il Troina, invece, ecco la sfida di Nocera Inferiore. Nelle ultime due giornate la compagine campana ha perso, con tanta sfortuna, il primato della classifica, sbagliando due rigori. Ma resta pur sempre una squadra di rango e di valore ed inoltre sul suo campo quest’anno non ha mai vinto nessuno. Ci riuscirà il Troina? E’ anche da dire che i siciliani hanno vinto 12 volte su 16 in trasferta, un dato non trascurabile. Ma è da aggiungere che la Nocerina ha perduto solo una volta (a Vibo) nelle ultime 22 giornate.

L’ipotesi spareggio non è da scartare: il regolamento della Serie D, infatti, è diverso da quello dei professionisti e quindi non valgono gli scontri diretti.

L’ultima giornata di campionato mette in palio anche la salvezza diretta. Il Roccella può raggiungere l’obiettivo senza passare per i play out. Basterà vincere in casa del Paceco per essere al sicuro.

La Palmese, invece, per cercare la salvezza diretta dovrà battere in casa l‘Igea Virtus e sperare che l’Ebolitana perda fra le mura amiche con l’Ercolanese. E qui c’è anche in ballo la quarta posizione. Attualmente la occupa l’Ercolanese con 63 punti. L’Igea insegue a -3, ma in caso di arrivo a pari punti gli scontri diretti favorirebbero i siciliani.
Per il resto si prospetta una giornata tranquilla, con altri incontri tra formazioni che nulla hanno da chiedere al campionato.

Grazie a: 

US Vibonese Calcio