Le impressioni del tecnico Zito dopo Cittanovese-Sancataldese

57

Ai microfoni di Rc Sport il tecnico Zito della Cittanovese fa il punto della squadra giallorossa nel dopo CittanoveseSancataldese, terminata con un infelice 3-2.

Mister, una partita bella ma sfortunata. Perdere di misura alla prima potrebbe anche starci.

C’è sicuramente il rammarico per non aver sfruttato le occasioni create. Purtroppo abbiamo fatto tutto noi: con l’unico tiro in porta che hanno fatto loro ne abbiamo subiti tre, quindi un autogol e un rigore. Poi è stato un nostro monologo: dal 20′ del primo tempo abbiamo impegnato le nostre forze fino a fine partita. Siamo andati vicini al pareggio, ma l’avversario è stato davvero abile a difendersi con caparbietà. Purtroppo noi siamo stati un po’ precipitosi nelle conclusioni, però alla fine rimane la consapevolezza di aver comunque un buon gruppo che potrà con impegno e dedizione raggiungere l’obiettivo che si è prefissato.

Un girone di ferro quello di quest’anno. L’ingresso del Bari ha rimescolato tutte le previsioni della vigilia.

Si, indubbiamente il girone del Sud è sempre stato molto tosto. Poi con l’inserimento di una squadra fuori serie come il Bari sicuramente diventa ancora più difficile, anche perché le altre squadre che hanno grandi ambizioni si sono ulteriormente attrezzate in conseguenza del suo ingresso. 

In ogni caso la Cittanovese resta un organico ben organizzato e molto motivato.

Si, noi quest’anno abbiamo allestito un organico per cercare di soffrire il meno possibile, vista la difficoltà del campionato. Riteniamo che questo ci consentirà di inserirci tra quelle squadre che condividono il nostro obiettivo e che potranno raggiungerlo. Sulla carta siamo sicuramente ben attrezzate. Del resto sarà il campo a darci ragione.