Palmese, dodicesima sconfitta e Serie D appesa a un filo

210

Inizia come peggio non poteva il nuovo anno in casa Palmese che nella calza della “Befana” troverà solo carbone. Ennesima sconfitta (questa volta a passare in un Giuseppe Lopresti sempre più deserto è l’Acireale) di un campionato i cui destini sembrano, a meno di clamorosi ribaltoni, quasi segnati.

Partita dai due volti con un primo tempo nel quale è la Palmese a portarsi sul parziale di 1-0 con Bonadio che, sfruttando un batti e ribatti in area di rigore, gonfia la rete di Pitarresi per la gioia della tifoseria neroverde. Nella ripresa la Palmese scende in campo senza il piglio giusto e, dopo una goffa autorete di Battista che supera l’incolpevole Cannizzaro, l’espulsione del subentrato Franco (da 3 in pagella la prova del centrocampista classe 2000 arrivato da poco a Palmi) e la rete nel finale di De Felice, su assist dell’ex Ouattara (uno dei pezzi forti dell’attaccante ivoriano), scrivono i titoli di coda a una sfida che fa segnare ancora il passo a una Palmese piantonata sempre più in fondo alla classifica e con pochissime speranze di rivedere la luce.

CONDIVIDI