Respinto il primo ricorso del gruppo “Serie D Salviamoci”

71

Soltanto 16 delle 31 società del gruppo Serie D Salviamoci, su un totale di 36 retrocesse d’ufficio, hanno presentato ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI contro la decisione che li ha visti piombare in Eccellenza quando ancora mancavano parecchie giornate alla fine del campionato. Tutte e 16 (Agropoli, Avezzano, Chieti, Città di Anagni, Fezzanese, Grumentum Val D’Agri, Inveruno, Jesina, Levico Terme, Marsala, Milano City, Nardò, Palmese, Pomezia e Vigasio), si sono viste, però, respingere tale richiesta.

Giunti a questo punto la prossima tappa è quella di ricorrere al T.A.R. del Lazio. Ciò, però, comporterebbe ulteriori esborsi economici da parte di ogni singola società che voglia proseguire. Chi vuole andare fino in fondo non può che intraprendere questa strada anche se le probabilità che l’esito del ricorso sia favorevole sono risicatissime.