San Luca e Cittanovese, obiettivi opposti ma identiche motivazioni

44

Nella ventinovesima giornata del campionato di Serie D occhi puntati sui due interessanti match del girone I. Partiamo dai piani alti, dove la sfida del Corrado Alvaro tra il San Luca e la capolista Acr Messina, può dire davvero tanto. I ragazzi di mister Cozza, forti del loro quarto posto, vogliono dare continuità al sogno play off. La formazione peloritana, si presenta in terra calabra con l’obiettivo di aumentare il divario dalle inseguitrici, che non vogliono mollare la corsa al primato. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad una gara bella e combattuta, in cui nessuna vuole lasciare punti per strada, soprattutto in questo momento topico della stagione. Per Ciccio Cozza, questa sfida ha un sapore particolare, visti i suoi trascorsi da giocatore prima e allenatore dopo alla Reggina. Sarà un derby personale per il tecnico giallorosso, ma allo stesso tempo la possibilità per il San Luca di poter fare la storia.

Chi lotta per la sopravvivenza in questa categoria è la Cittanovese di mister Infantino, impegnata nella delicata trasferta di Castrovillari. I pianigiani dopo lo stop interno contro il Troina, sono obbligati a conquistare punti salvezza in casa di un avversario non facile. La Cittanovese arriva a questa sfida con alcune pesanti assenze, ma non ha alternative alla vittoria. Salvaguardare la categoria è vitale per Cittanova, in modo da poter ripartire al meglio nella prossima stagione, che dovrà vederla protagonista ai piani alti della classifica. Quest’oggi serviranno tutte quelle componenti, necessarie per portare a casa una vittoria che possa dare una svolta al finale di stagione di Crucitti e compagni. Non c’è più tempo, è giunta l’ora di mettere al sicuro la categoria, per garantire a Cittanova un futuro sempre più roseo.