Serie D girone I: il punto dopo la ventinovesima giornata

62

La ventinovesima giornata del campionato di Serie D girone I ha ulteriormente avvicinato il Bari a quel salto di categoria che aspetta solo l’ufficialità del campo. Galletti che, dopo il 2-1 rifilato al Gela (rete decisiva di Iadaresta con qualche sofferenza di troppo), mantengono la Turris (vittoriosa 4-0 contro un Locri crollato nella ripresa) a meno undici.

Rallenta il Marsala, sempre terzo della classe, che viene bloccato dal Castrovillari sullo 0-0 casalingo e vincono, allungando sul Portici caduto a San Cataldo, Acireale e Cittanovese. Gli acesi, dopo un primo tempo nel quale è stata l’Igea Virtus a condurre le danze con Moussa, grazie a una ripresa di ben altro tenore schiantano le resistenze dei barcellonesi che crollano alle falde dell’Etna con un pesante 4-1. La Cittanovese, invece, grazie all’ennesimo calcio di rigore messo a segno da Crucitti, batte il Città di Messina 2-1. Messinesi che in settimana avevano visto il ritorno di Furnari al posto di Viola.

Chi fa un bel balzo in avanti, portandosi a meno quattro dalla zona play off, è il Troina che, dopo aver rifilato un secco 3-0 nel recupero contro la Nocerina (in attesa dell’altro recupero contro il Rotonda) ferma sull’1-1 il Roccella al Ninetto Muscolo con Adeyemo a rispondere ad Asselti. Ennesi che, mantenendo il passo della Nocerina, corsara in terra lucana contro il Rotonda, con De Feo e la doppietta di Ruggiero a ribaltare una gara che per i molossi sembrava ormai segnata, agguantano il Gela e superano il Castrovillari. Cade la Palmese in quel di Messina con un classico 2-0 firmato Zappalà e Cocimano. Peloritani che staccano ulteriormente la zona play out, portandosi a un solo punto dalla Palmese (che occupa una tranquilla undicesima posizione), e si preparano alla semifinale di ritorno in coppa contro il Real Giulianova.

Delle quattro squadre ormai sempre più indiziate a giocarsi i play out (Sancataldese, Roccella, Locri e Città di Messina) chi sembra messa meglio è la Sancataldese mentre, eccezion fatta per l’Igea Virtus (quasi ai saluti), il Rotonda (a meno cinque dal Città di Messina terzultimo) dovrà cercare i tre punti nel difficile recupero in terra ennese contro il Troina per sperare di riagganciare il treno play out.

Guardando agli altri gironi la prima squadra a staccare il pass per la Serie C è il Lecco che, dopo lo 0-2 colto sul campo del Borgaro (grazie al vantaggio di diciassette lunghezze sulla Sanremese a cinque giornate dalla conclusione), ritorna tra i professionisti a distanza di sette anni.