La Cittanovese frena la capolista. Pari per Palmese e Vibonese

di Francesco Lacquaniti

41

La quinta giornata del campionato ha registrato il primo mezzo passo falso della capolista Ercolanese che, contro l’ostica Cittanovese di Zito, dopo il provvisorio vantaggio di Sorrentino, si è vista riprendere con un calcio di rigore messo a segno da Ortolini, nel finale, che ha interrotto l’imbattibilità difensiva dei granata e la sequenza iniziale di quattro vittorie consecutive.

La seconda piazza vede isolarsi solitari, a un punto di distacco dai campani, i sorprendenti ennesi del Troina che, con un guizzo di Diop, battono, tra le mura amiche, un Roccella, fin troppo svagato in difesa, adesso desolatamente ultimo, con appena un punto, in compagnia dell’Isola Capo Rizzuto di Mesiti che, in dieci dalla mezz’ora circa per l’espulsione di Magnano, non si arrende e grazie a Gondra riequilibra la gara interna con il Palazzolo.

La Palmese (che in settimana ha subito la penalizzazione di un punto facendo compagnia in questa classifica, poco ambita, al Paceco penalizzato anch’esso di un punto da tempo), deve, invece, recitare il mea culpa per non essere stata capace, nella trasferta in terra campana contro il Portici, di centrare i tre punti con gli azzurri che, messi sotto dalle reti di Meringolo e Dodaro, con Pandolfi e Murolo hanno centrato un insperato 2-2.

Pareggia anche la Vibonese di Campilongo, nella difficile trasferta di Acireale, che, dopo essersi portata in vantaggio con Allegretti, si è vista riprende dagli acesi del neotecnico Infantino, subentrato in settimana a Catalano, con Aloia.

Dopo la sconfitta di Ercolano si rialza la Nocerina di Morgia che, al San Francesco contro l’Ebolitana, ribaltando il vantaggio degli ospiti con un calcio di rigore siglato dell’eterno De Rosa, vince 3-1, grazie alla decisiva doppietta dell’implacabile Russo.

L’altra vittoria di giornata (la terza su nove partite), si registra in casa Paceco che, con un perfetto calcio di rigore di Terlizzi, batte la Sancataldese.

Finiscono, infine, in parità le sfide tra il Gela e l’Igea Virtus, 2-2, e tra la Gelbison e il Messina, 0-0, con i giallorossi di Venuto che, con estrema fatica, cercano di risalire una classifica fin troppo deficitaria.

CONDIVIDI