Spareggio tra Vibonese e Troina, si salva il Roccella, play out per la Palmese

36

Per decidere chi tra Vibonese e Troina, corsare a San Cataldo e a Nocera per merito di Bubas e Vazquez, farà il balzo tra i professionisti sarà necessario lo spareggio da disputarsi in campo neutro domenica 13 maggio. Per l’undici di Orlandi, autore di un campionato strepitoso, da menzionare lo straordinario record di trenta gare consecutive senza sconfitte. Per gli ennesi di Pagana, invece, un meritatissimo dieci e lode per aver raggiunto, alla loro prima partecipazione in SERIE D, un traguardo già di per sé storico.

Si salva, senza la coda finale del play out, facendo, così, gioire la cinquantina di sostenitori al proprio seguito, il Roccella di Giampà che, grazie alla rete di Pagano, giunta negli ultimi minuti, si impone in terra trapanese contro il Paceco 1-2. Play out che, invece, la Palmese di Pellicori, 1-0 all’Igea Virtus firmato Lavilla, sarà costretta a disputare, il prossimo 20 maggio, in casa contro l’Ebolitana. I neroverdi pagano, inevitabilmente, il pesante -6 in classifica senza il quale avrebbero raggiunto una tranquilla salvezza.

Tra gli altri risultati, oltre al 2-1 del Portici contro la Gelbison, nell’anticipo del sabato, e al doppio 2-2 tra il Gela e l’Acireale e tra l’Ebolitana e l’Ercolanese (con El Ouazni, autore di una doppietta, marcatore principe del torneo grazie ai 21 centri), spicca il sonoro 5-0 della Cittanovese contro il Palazzolo, retrocesso direttamente assieme al Paceco e all’Isola Capo Rizzuto, con l’undici di Zito che si congeda dal proprio pubblico tra gli applausi, ma, soprattutto, il roboante 1-8 del Messina contro la volenterosa Isola Capo Rizzuto con Ragosta autore di una tripletta. Peloritani che, nonostante, un ottimo girone di ritorno si classificano sesti rimanendo fuori dai play off ai quali, invece, accedono, oltre alla perdente dello spareggio promozione, la Nocerina, l’Ercolanese e l’Igea Virtus.