Union Siderno e Asd Roccella, missione giovani talenti

292

L’Asd Roccella è rinomata per la valorizzazione dei giovani talenti, caratteristica che contraddistingue da anni la società amaranto. La conferma arriva dalla collaborazione nata nell’ultimo anno tra il club roccellese e l’Union Siderno, una delle scuole calcio più in voga della locride e non solo. Un’accoppiata vincente che ha come prerogativa quello di crescere e valorizzare i giovani talenti, grazie alla competenza di dirigenti e allenatori, i quali lavorano quotidianamente per la garantire ad ognuno di questi ragazzi una formazione umana e tecnica.

In questa stagione l’Union Siderno ha dato all’Asd Roccella due dei suoi numerosi talenti, vale a dire Gabriele De Leonardis (centrocampista) e Gabriele Raso (terzino destro), entrambi 2003 che hanno evidenziato importanti qualità tra le fila della prima squadra guidata da mister Galati. A rafforzare la formazione juniores dell’Asd Roccella sono arrivati sempre dalla società sidernese altri giovani talenti: Mattia Pellegrino (difensore centrale,2003), Cosimo Aquila (centrocampista, 2003), Alessio Archina (attaccante,2003), La Bella Domenico (terzino, 2003),Carmelo Macri (attaccante, 2002).

Questi risultati sono frutto della lungimiranza e competenza di figure come il presidente Gaetano Mazzone, l’ex presidente Domenico Romania e dei soci Vincenzo De Leonardis, Antonio Aquila, Sergio Sergi, quest’ultimo anche allenatore. Tutti professionisti che hanno scelto con amore e passione di dedicarsi a 360 gradi ai loro ragazzi, insegnandogli il gioco del calcio attraverso i giusti valori. L’ottimo lavoro svolto in questi anni dall’Union Siderno, come anche i risultati ottenuti hanno dimostrato ampiamente, rappresentano il fiore all’occhiello della provincia reggina e l’intera Calabria. A tutto questo non sono stati indifferenti i dirigenti del settore giovanile del Roccella, Antonio Pisciuneri e Francesco Costa, bravi e attenti nel creare sin da subito una bella sinergia con la vicina Union Siderno, mettendo al centro del progetto i giovani talenti.

Questo dimostra come nella nostra provincia è possibile fare calcio in maniera seria e professionale, regalando una preziosa opportunità a tanti giovani, sui quali c’è tanto potenziale da poter mettere in risalto. Realtà di questo calibro danno speranza al nostro territorio, dove se si vuole tutto può essere realizzabile. Il nostro augurio è quello di poter continuare a raccontare altre di queste belle realtà, perché significherebbe che la strada intrapresa dal movimento calcistico calabrese è quella giusta, d’altronde non può che essere altrimenti.