Vibonese e Troina ancora appaiate a novanta dalla fine, vince la Palmese

44

La trentatreesima giornata del campionato di SERIE D conferma, a novanta dalla fine della regular season, l’entusiasmante testa a testa tra la Vibonese e il Troina. L’undici di Caffo (uno di quei presidenti vecchio stampo legatissimo ai propri colori come pochi…), non ha alcuna difficoltà ad avere la meglio sull’Isola Capo Rizzuto, superata 3-0 per merito delle reti di Silvestri, Bubas e Ciotti, e altrettanto fa il Troina, il cui comodo 3-0 al Portici viene decretato dalle segnature di Fernandez e Piyuka, nella prima mezz’ora, e di Tuninetti nel finale.

Chi deve, invece, abbandonare le speranze della promozione diretta è la Nocerina di Morgia che, dopo l’1-1 colto al Ninetto Muscolo contro il Roccella, salvato da Scuffia abile a neutralizzare all’ultimissimo un calcio di rigore di Dieme, può solo sperare nel salto di categoria attraverso l’intricato meccanismo dei play off. Dopo l’Ercolanese, pirotecnico 5-2 alla Sancataldese, è l’Igea Virtus a brindare ai play off, grazie alla rete di Biondo che le permette di battere l’Ebolitana, mentre il Gela, che si giocava le ultimissime possibilità di insidiare i barcellonesi, impatta 1-1 in trasferta contro la Gelbison.

Nella zona calda della classifica l’unica a vincere è la Palmese, grazie a un rotondo 0-3 maturato in terra siracusana contro il Palazzolo (da rimarcare la doppietta di Gagliardi giunto a quota 15 reti), e mentre per i gialloverdi lo spettro della retrocessione diretta è ormai dietro l’angolo, per l’undici di Pellicori, a meno di clamorosi ribaltoni nell’ultima di campionato, la salvezza passerà attraverso il play out casalingo del prossimo 20 maggio.

Messina e Acireale, infine, concludono il loro deludente campionato congedandosi dal pubblico amico con due squillanti successi, 5-0 dei giallorossi ai danni del già retrocesso Paceco, il cui poker viene servito dalle reti di Migliorini, Mascari, Cocuzza, Lavrendi e Bruno, e 3-0 degli acesi contro la Cittanovese.