Terza Categoria, la Rosarnese cala il poker e vince lo spareggio

1048

Va alla Rosarnese lo spareggio di Cittanova con il Serrata per decretare la vincente del girone E di Terza Categoria. In una bella giornata di sole e davanti ad un’ottima cornice di pubblico per la categoria, gli amaranto si impongono grazie ad una gara attenta e cinica contro un Serrata che nella prima parta ha faticato a creare occasioni da rete salvo poi alzare i giri quando oramai era troppo tardi.

Squadra che si studiano nelle fasi iniziali con la Rosarnese comunque più intraprendente e capace nei primi 20 minuti di creare due grosse occasioni con il Serrata che deve ringraziare prima il proprio portiere Diarra che sbarra la strada ad un giocatore medmeo lanciato a rete e poi ad un proprio difensore che sulla linea salva un gol sicuro. La compagine di Cavallaro si fa vedere solo di ripartenza con Nasso il quale disegna una bella parabola ma il colpo di reni di Punturiero evita il peggio ai rivali al 22′. Poco dopo Diarra ancora decisivo su Mercuri ma l’estremo del Serrata nulla può al 28′ su Viola che in diagonale chiude al meglio un’ottima azione combinata della squadra di Zungri. Albanese di li a poco potrebbe anche raddoppiare, ma il suo tiro deviato da un difensore del Serrata si stampa sul palo. Nel finale prova a spingere la squadra biancorossa e ci prova con Sofi ma senza fortuna.

La ripresa si apre subito col botto: tiro da distanza siderale di Albanese e palla che si infila alle spalle di Diarra per uno splendido gol del raddoppio. Subito una reazione di Runco e compagni ma Punturiero al 5′ è attentissimo e sventa la minaccia. Diarra, in uscita, salva ancora su Albanese ma nulla può al 18′ su Di Bartolo che in azione di contropiede sigla il tre a zero. Solo a questo punto il Serrata riesce a trovare il varco vincente: nemmeno 2′ dopo infatti Sangare in mischia calcia verso la porta ma ci vuole la zampata di Gatto per girare la palla in rete. Potrebbe essere l’episodio idoneo a riaprire la contesa ma al 25′ Viola aggancia in maniera eccellente un pallone al limite e beffa il portiere avversario per il 4-1 amaranto. Moricca non demorde e va vicinissimo al gol del 4-2 che i legni gli negano addirittura per due volte nel giro di pochissimo. Alla fine il gol arriva grazie a Sofi che su corner, in mischia, riesce ad accorciare le distanze. Lo stesso Sofi potrebbe ridurre ancora il passivo ma non inquadra il bersaglio grosso e così, dopo 7′ di recupero, termina la gara con i festeggiamenti della Rosarnese che chiude al primo posto e oltre ad essere la prima classificata conquista il diritto a disputare la Supercoppa contro il Gebbione. Per il Serrata, comunque, una stagione da applausi e un cammino straordinario sicuramente non inficiato dal ko di Cittanova.

Rosarnese: Puntoriero, Fida, Cusato, Cisterna, Gioffrè, Viola, Bellocco, Corigliano, Russotti, Mercuri, Albanese; A disp.: Cannizzaro, Muià, Condello, Florio, Cananzi, Catalano, Di Bartolo. All. Zungri Giuseppe

Serrata: Diarra, Diallo, Mazzotta, Daniele, Runco, Sangare, Lamari, Gatto, Nasso, Sofi, Afflitto; A disp. Figliucci, Moricca, Cavallaro, Paladino, Sorrenti, Fonte, Masso, Acicastro. All. Cavallaro Michele