Under 19, i provvedimenti del giudice sportivo

66

Ecco i provvedimenti del Giudice Sportivo dopo le gare del campionato di Under 19 giocate la scorsa settimana:

Gara del 4/ 2/2020 FILOGASO – REAL PIZZO
Il Giudice Sportivo territoriale, letti gli atti ufficiali dai quali risulta che al 30’ minuto del secondo tempo, a seguito di una decisione tecnica, vari calciatori della società Filogaso si avvicinavano all’arbitro e lo circondavano per protestare;
che tra i suddetti calciatori l’arbitro riconosceva, senza ombra di dubbio, il calciatore n. 10 Galati Antonio, il quale protestava più vivacemente e lo ammoniva;
che, essendo stato precedentemente ammonito, l’arbitro espelleva per somma di ammonizioni il suddetto giocatore, il quale si allontanava dal terreno di gioco senza alcuna altra protesta;
che, a questo punto, entrava in campo il Sig. Barba Antonio Dirigente Accompagnatore ufficiale della società ASD Filogaso, il quale rivolgeva all’arbitro parole di minaccia e, a seguito del provvedimento di allontanamento, continuava a minacciare l’arbitro e a rivolgergli parole offensive;
che l’arbitro veniva colpito con un calcio ad un ginocchio che gli procurava un forte dolore sferratogli dal calciatore della società AS Filogaso Sig. Galati Antonio, precedentemente ammonito;
che l’arbitro, dal forte dolore, si accasciava a terra e non essendo nelle condizioni di continuare l’incontro sospendeva la gara definitivamente e faceva rientro negli spogliatoi accompagnato dai capitani di entrambe le società;
considerato che la gara non ha avuto regolare svolgimento oltre che per il comportamento del calciatore Galati Antonio anche per responsabilità oggettiva della società ASD Filogaso;
che il comportamento sopra riportato configura una condotta violenta, da parte di un tesserato, che rientra tra quelle che determinano l’applicazione delle sanzione previste dal C.U. n. 104/A del 2014;
che nella concreta fattispecie, infatti, si rinviene una “condotta violenta” secondo la definizione della concorde giurisprudenza federale, che consiste in un comportamento caratterizzato” da intenzionalità e volontarietà miranti a produrre danni da lesioni personali o a porre in pericolo l’integrità fisica (…) che si risolve in un’azione impetuosa e incontrollata connotata da una accentuata volontaria aggressività con coercizione operata su altrui…” (cfr. Corte Giust. Fed., in C.U.n.161/CGF del 10.1.2014; Corte Giust. Fed. in C.U. n.153/CGF del 18.1.2011; e, da ultimo, C.Sportiva Appello, III Sez., in C.U. n.056/CSA DEL 22.12.2016 e C. Sportiva Appello, Sez. Unite, in C.U. n.114/CSA del 3.2017);
che, del resto, spetta all’Organo di Giustizia Sportiva, ai sensi dell’art.35, comma I C.G.S., stabilire “la specie e la misura delle sanzioni disciplinari, tenendo conto della natura e dell gravità dei fatti commessi…”;
visti gli artt. 9, 10 e 35 del C.G.S.;
delibera
1) infliggere alla società ASD FILOGASO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3;
2) squalificare fino al 31/12/2022 il calciatore GALATI Antonio (nato il 21/09/2001) appartenente alla società ASD FILOGASO, con la precisazione che detta sanzione va considerata ai fini dell’applicazione delle misure amministrative come previste dall’art. 35 del Codice di Giustizia Sportiva;
3) squalificare fino al 01/04/2020 il sig. BARBA Antonio Dirigente Accompagnatore ufficiale della società ASD Filogaso.

Gara del 4/ 2/2020 BORGO GRECANICO 2015 – SAN GIORGIO 2012
Il Giudice Sportivo Territoriale, letti gli atti ufficiali dai quali risulta che la gara non ha avuto luogo per la mancata presentazione nei termini regolamentari da parte della società A.S.D. SAN GIORGIO 2012;
visto l’art. 53 delle N.O.I.F., e gli articoli 8 e 10 del C.G.S.;
delibera
1) infliggere alla società A.S.D. SAN GIORGIO 2012 la punizione sportiva della perdita della gara col punteggio di 0-3;
2) infliggere alla società A.S.D. SAN GIORGIO 2012 l’ammenda di € 200,00 per prima rinuncia;
3) infliggere alla società A.S.D. SAN GIORGIO 2012 la penalizzazione di UN punto in classifica.

Gara del 4/ 2/2020 REGGIOMEDITERRANEA – BAGNARESE
Il Giudice Sportivo Territoriale, letti gli atti ufficiali di gara dai quali risulta che il calciatore Catalano Pietro Carmelo (nato il 16.07.2003) appartenente alla società A.C.D. BAGNARESE durante la gara specificata in epigrafe al 20’ del secondo tempo veniva sanzionato dall’arbitro con provvedimento di ammonizione;
rilevato che all’atto della registrazione della sanzione a carico del predetto calciatore Catalano veniva accertato che, lo stesso, non risultava regolarmente tesserato per la società A.C.D. Bagnarese, giusti ulteriori accertamenti esperiti presso l’Ufficio Tesseramento del CR Calabria;
che, pertanto, alla data della disputa della gara il predetto giocatore non aveva titolo a partecipare alla gara;
visti gli articoli 8, 9 e 10 del C.G.S.
delibera
1) infliggere alla società A.C.D. BAGNARESE la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0 – 9 acquisito sul campo dalla società ASD Reggiomediterranea;
2) inibire fino al 06/03/2020 il Sig. TRIPODI Cesare quale Dirigente Accompagnatore della società A.C.D. BAGNARESE firmatario della distinta di gara.;
3) infliggere al calciatore CATALANO Pietro Carmelo (nato il 16.07.2003) la squalifica per UNA gara effettiva;
4) infliggere alla società A.C.D. BAGNARESE l’ammenda di € 25,00.

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI – GARE DEL 4/ 2/2020
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.
SOCIETA’
AMMENDA
€ 25,00 FILOGASO
per inadeguata sistemazione del campo di gioco
€ 25,00 VILLESE ACCADEMY
per inadeguata compilazione della distinta di gara.

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
FIAMINGO DAVIDE (CAPO VATICANO)

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (V INFR)
MONTEVERDI DANIELE (PARGHELIA CALCIO)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)
RIZZO ALESSANDRO (FILOGASO)
ALIQUO ADALBERTO (LUDOS RAVAGNESE CALCIO)