esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

La vicenda Reggina deve svegliarci tutti

2023-07-10 10:08

Rocco Calandruccio

CALCIO, Serie B, Reggina, Serie B,

La vicenda Reggina deve svegliarci tutti

La Reggina è in mano a gente inadeguata. E' ora di svegliarsi, senza cadere nella trappola di chi promette l'impossibile per arrivare ai suoi scopi

reggina.jpeg

Per quanto la Reggina sia in mano a gente inadeguata che non si degna nemmeno di fare un minimo di chiarezza nel rispetto della città, la Figc sta confermando ancora una volta di non essere credibile, assumendo un atteggiamento politico accanendosi verso la società amaranto, senza considerare che c'è un intero sistema al collasso. A mio modesto avviso, il Coni ha un ruolo decisivo su questa vicenda che non ha precedenti e dovrebbe una volta per tutte far trovare un punto di incontro tra la giustizia sportiva e quella ordinaria. La sensazione è che in un modo o nell'altro riusciranno a trovare un cavillo per far fuori la Reggina, l'intenzione mi sembra che sia chiara a tutti. Sono tante le domande da porre a Saladini e soci, i quali hanno dimostrato tutto tranne che trasparenza, ma non resta nient'altro che sperare. Reggio Calabria, purtroppo è una città in piena agonia, con l'eventuale scomparsa della Reggina questa città insieme alla sua gente sarà destinata ad essere fuori dal mondo e prigioniera dei noti problemi che l'attanagliano. 

 

Sarebbe ora che tutti alzassimo la testa e aprissimo gli occhi, senza continuare ad essere presi in giro dalla politica, dal Gallo o Saladini di turno, sarebbe ora che ci unissimo tutti per il bene di Reggio, mettendo da parte invidia e presunzione che rappresentano un'altra piaga che non ci permette di crescere. Non ci resta che svegliarci e lottare per la nostra città, a prescindere che si tratti di Reggina, aeroporto o servizi essenziali totalmente inesistenti. Usciamo da questo atteggiamento di strafottenza e rassegnazione, ormai diventati una peculiarità del reggino medio.


Dobbiamo stare dalla parte di Reggio Calabria, senza cadere nella trappola del primo cialtrone che promette l'impossibile pur di arrivare ai suoi scopi mettendoci l'uno contro l'altro. Queste parole più volte le abbiamo sentite e dette, resta però il fatto che non abbiamo mai provato a metterle in pratica. Facciamoci furbi, giù le mani da Reggio Calabria e dalla Reggina. Orgoglio e amore a difesa di un patrimonio, la nostra città, la nostra storia.