esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

animiertes-gif-von-online-umwandeln-de (3)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Domenica a Palmi sfida di cartello Gioiese-Akragas

2023-09-15 19:03

Maurizio Accordino

CALCIO, Serie D, serie d, Gioiese, Akragas,

Domenica a Palmi sfida di cartello Gioiese-Akragas

I viola non battono i biancazzurri siciliani da ben 47 anni

dsc_3436.jpeg

Dopo la sconfitta nel turno inaugurale, sul campo della Vibonese, la Gioiese si prepara al debutto casalingo che, purtroppo, avverrà sul neutro di Palmi per l’indisponibilità del Polivalente gioiese.

Ospiti della matricola viola (ore 15) sarà un’altra matricola, la formazione siciliana dell’Akragas, compagine dal grande blasone e con tante stagioni tra i professionisti, che rappresenta la città di Agrigento.

 

In passato Gioiese ed Akragas si sono trovate di fronte in 9 campionati, 8 di serie D ed uno di C2. Il bilancio è nettamente a favore dei “giganti” akragantini, che hanno vinto ben 10 delle 18 sfide, pareggiandone 3 e perdendone 5. La particolarità di questi confronti è che nei primi 5 anni di serie D della Gioiese (dal 1972-’73 al 1976-’77) la formazione viola ha vinto tutte le gare casalinghe con l’Akragas, senza più riuscire a battere la quotata formazione sicula nei restanti confronti. Risale, infatti, a ben 46 anni fa l’ultimo successo viola, per cui domenica si proverà a far gioire i propri tifosi per incamerare i primi punti stagionali, anche se non sarà facile.

 

Come già detto Gioiese ed Akragas si sono scontrate nelle prime 5 annate in cui la Gioiese fu in D e in quegli anni si registrarono 5 vittorie per parte. In dettaglio il 24-9-1972 (circa 51 anni fa), fu proprio Akragas-Gioiese la gara d’esordio per i viola allora guidati da mister Ciccio Del Morgine, e finì 1-0 per i locali (gol di Ferrante). Al ritorno 3-1 per i viola, grazie al gol di Scordo, doppietta di Nocera e gol ospite sul finire di Di Fatta.

 

Nel 1973-’74 ancora 1-0 ad Agrigento (Guerra), mentre al “Cesare Giordano” si impose l’undici di Franco Scoglio per 3-2. Gol nella riresa di Furlanis, Scordo, ancora Furlanis su rigore e nel finale doppietta di Venturato. Nella stagione successiva, successo siculo all’andata per 3-1 (gol gioiese di D’Agostino) e 2-0 per i viola al ritorno, firmato da Calabrò su rigore al 76’ e da Spanò all’80’. Quell’anno Gioiese ed Akragas si salvarono per il rotto della cuffia, chiudendo a quota 30, insieme a Cantieri Palermo, Morrone e Paternò, con appena un punto di vantaggio sul Caltagirone (terz’ultimo), retrocesso in Promozione.

 

Nel 1975-’76 doppio successo casalingo per 1-0. A Gioia Tauro decise Lonetti al 78’, all’Esseneto di Agrigento Granata su rigore. Nel 1976-’77 ultima vittoria della Gioiese, firmata da Arturo Campagna, con gol al 36’(1-0), mentre in Sicilia finì 5-1, con tripletta di Cannizzaro, gol di Carducci e Granata e rete viola al  90’ di Babuscia II. Quella fu una gara drammatica, visto che ci si giocavano molte chances di salvezza ed il match fu compromesso dalle espulsioni di Poppi e Campagna nel primo tempo, che era finito 1-0. Sull’1-0 l’arbitro annullò un gol al gioiese Campagna e i viola chiusero in 7 uomini per gli infortuni di Babuscia I e Bauscia IV. Al termine del torneo la Gioiese chiuse terz’ultima con 26 punti e l’Akragas penultimo a quota 25 ed entrambe finirono in Promozione.

 

Al ritorno in D dei viola (1980-’81) si incontrarono ancora con l’Akragas. Ancora tanta sfortuna quell’anno per i viola di mister Pavoni. A Gioia Tauro il confronto finì 1-1, con gol di Candido e pari ospite al 90’ su autorete di Caligiuri. Al ritorno successo locale di misura, grazie al penalty trasformato da Colucci. L’Akragas vinse il campionato e fu promosso in C2 insieme al Modica, mentre la Gioiese giunse al quarto posto, appaiata a Nissa ed Acireale.

 

Nella stagione successiva, però, la Gioiese di Scoglio fu promossa in C2 dove raggiunse gli agrigentini, nelle cui file militava il portierone gioiese Ernani Ritrovato, passato proprio quell’anno ai siciliani. In C2 si registrò una doppia vittoria dell’Akragas, che vinse 2-0 al “Giordano (Cracchiolo e De Brasi) e 3-0 al ritorno (Cracchiolo, Cau e De Brasi su rigore). Quell’anno l’Akragas venne promosso in C1 insieme al Messina, mentre la Gioiese giunse penultima a quota 27 e tornò subito in serie D.      

 

Da allora le strade di Gioiese ed Akragas si separarono per 31 anni, fino al 2013, stagione in cui la Gioiese tornò in serie D. In quel torneo si registrò un successo siciliano all’andata, per 2-1 (vantaggio viola con Iannelli, e poi rimonta firmata da Arena su rigore e Pellegrino) mentre al ritorno, al Polivalente finì 1-1 (Lombardo su rigore per la Gioiese e pareggio di Arena all’82’).  L’Akragas chiuse al secondo posto con 72 punti e la Gioiese sesta, a quota 50.

 

Infine, nel 2014-’15 vittoria per l’Akragas di misura, con gol di Arena, ancora su rigore, al 90’ , e nulla di fatto al ritorno al Polivalente.

Domenica la diciannovesima sfida tra queste due formazioni, con i viola che sperano di battere i “giganti” che annoverano tra le proprie fila atleti dal passato illustre come Rossi (ex  Reggina e Sampdoria), Litteri (ex Cosenza e Venezia in B), LLama (ex Catania in A) e attendono di poter schierare l’altro ex Catania della serie A, il giapponese Morimoto.

gioiese-articolo.jpeg
vega-poste-private-ok.jpeg