esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

Daniele Sinopoli: il portiere para-rigori

2023-10-05 19:54

Angela Galluccio

CALCIO, Prima Categoria Girone D, prima categoria, calcio, Daniele Sinopoli,

Daniele Sinopoli: il portiere para-rigori

L'estremo difensore del Taurianova Academy protagonista della 1ª giornata di Prima Categoria

daniele-sinopoli.jpeg

La Prima Categoria è scesa in campo lo scorso weekend per il debutto della nuova stagione 2023/24. Daniele Sinopoli, portiere dell’ASD Taurianova Academy, è riuscito a guadagnarsi un posto da protagonista. Il numero uno giallorosso ha infatti regalato ai propri tifosi una prestazione eccellente con una doppia parata su rigore, dopo che lo stesso era stato fatto ripetere per irregolarità.

 

Cresciuto nelle giovanili dell’Aspi Padre Monti, Sinopoli ha proseguito il suo percorso calcistico a Polistena vestendo i colori rossoverdi e raggiungendo importanti successi in prima squadra:

Per tutta la mia vita ho giocato come portiere. Sono cresciuto in un condominio in cui abitavano altri dieci ragazzi più o meno della mia stessa età, tra cui Giorgio Galluzzo. Nel pomeriggio ci ritrovavamo in giardino per qualche partitella ed io ero sempre solito stare in porta. Poi, ho iniziato a giocare per il Polistena vincendo la Prima Categoria ed anche la Supercoppa. Di quella partita ricordo che in finale, ai rigori, ne parai 3 su 4 e alla fine ci siamo aggiudicati il torneo”. 

 

La sua esperienza però non si limita al calcio ad 11 dal momento che Sinopoli, negli anni, si è fatto conoscere anche nel mondo del futsal con la storica promozione in Serie B con il Polistena. Inoltre, le sue qualità lo hanno portato a vestire la maglia della Nazionale U21 in occasione del Mondiale di Minifootball a Praga, terminato con un quarto posto:

Ho tanti bei ricordi legati a quel periodo e raggiungere la Serie B vestendo la maglia del mio paese è stato un traguardo molto importante. È stato bello potersi confrontare con altre persone e con calciatori che prima avevano militato in Serie A. Ho imparato tanto grazie ai consigli e alla supervisione di veri professionisti del settore. Nel 2018 c’è stata una parentesi di calcio a 6 in occasione del mondiale e quella è stata un’esperienza bellissima soprattutto per il fatto di aver giocato fuori Italia e di aver potuto conoscere ragazzi da tutto il mondo. Siamo arrivati lì con la consapevolezza che il nostro Paese, in questo sport, è molto indietro e partivamo da sfavoriti. Alla fine, siamo andati avanti partita dopo partita affrontando squadre come Slovacchia, Senegal, Colombia per fermarci in semifinale contro la Repubblica Ceca, che poi si è piazzata al primo posto. Resta l’amaro in bocca per essere arrivati ad un passo dalla finale, ma porto con me i ricordi di questa avventura speciale”.

 

Adesso difende i colori giallorossi a suon di ottime prestazioni che confermano la sua bravura tra i pali. Il ruolo del portiere richiede senz’altro grande coraggio e lucidità soprattutto perché, come ribadito anche da Sinopoli, è quello a cui vengono fatti pesare maggiormente gli errori. La scorsa settimana, quando gli occhi erano puntati tutti su di lui, ha confermato le sue indiscusse qualità da fuoriclasse e da para-rigori

Ogni volta che devo bloccare un tiro dal dischetto provo a ragionare su quale lato buttarmi. Domenica ho anche cercato di cogliere qualcosa dallo sguardo dell’avversario ma alla fine è sempre l’istinto a prevalere, prendo una decisione e vado”.

 

L’attenzione è adesso rivolta alle prossime gare di un campionato che Sinopoli e tutto l’ambiente giallorosso vogliono affrontare da protagonisti:

Noi ogni settimana pensiamo alla gara da dover disputare e naturalmente l’obiettivo è quello di raggiungere il miglior risultato possibile che è la vittoria. Io darò il massimo per la squadra, è fondamentale trasmettere sicurezza e fiducia. Sarebbe bello trionfare a Taurianova in una piazza che merita tanto. Ci tengo a ringraziare la società e il nostro allenatore che è sempre disponibile e pronto a seguire tutto il gruppo, giovani compresi. Questo è molto significativo, abbiamo un’età media molto bassa e il mister sta facendo di tutto per immettere i più piccoli sulla strada del miglioramento, seguendo anche un principio di meritocrazia. Non è da tutti”.