esagono nero.svg
rcsport-logo
rcsport-logo
search icon
ezgif.com-animated-gif-maker (8)

Il quotidiano online dello sport a Reggio Calabria e Provincia.

Associazione di promozione sociale Onlus EMITI.

Legale rappresentante Ornella Derna.
Direttore responsabile Rocco Calandruccio.

MAIN SPONSOR

ezgif.com-animated-gif-maker (8)
scarica-app-android-small-696x114

facebook
instagram
whatsapp
tiktok

2023 © RCsport.it - Tutti i diritti riservati. Associazione di promozione sociale Onlus EMITI. Reg. Trib. Palmi n° 1/18. Realizzato da VOLGO Agenzia Pubblicitaria

La Gioiese contro l’Acireale vuole i primi punti casalinghi

2024-02-24 12:30

Maurizio Accordino

CALCIO, Serie D, serie d, Gioiese 1918, Acireale, Ciccio Cozza,

La Gioiese contro l’Acireale vuole i primi punti casalinghi

La formazione di Cozza vuole interrompere la lunga striscia di sconfitte

gioiese-tifosi-reggio.jpeg

Si giocherà domani al “Renda” di Sambiase (ore 14,30) la gara Gioiese-Acireale, che dovrebbe essere l’ultimo match interno lontano dal Polivalente.
E’ quanto ha reso noto la società del presidente Martino nella giornata di ieri, comunicando che i lavori sono stati realizzati e in settimana ci sarà l’ok dei tecnici comunali, dopodichè ci sarà il sopralluogo del tecnico federale per l’ok definitivo alla disputa delle gare di campionato della Gioiese davanti al pubblico amico.
In considerazione del fatto che la settimana prossima la squadra viola osserverà l’ultimo turno di riposo stagionale, ci sarà tutto il tempo per predisporre gli adempimenti per far sì che, finalmente, la Gioiese possa tornare nel proprio impianto e possa giocare al Polivalente l’importante sfida contro il San luca, in programma domenica 10 marzo.
Ma prima ci sarà da affrontare un difficile match contro l’Acireale, che la società ha deciso di disputare domani sul terreno di Sambiase.
Ancora non è stata del tutto smaltita la rabbia per la beffa di domenica scorsa al Granillo, quando la squadra, da pochi giorni affidata a mister Francesco Cozza, con una prestazione molto positiva, era quasi riuscita nell’impresa di pareggiare al Granillo di Reggio Calabria, contro la forte formazione amaranto di mister Trocini. Nei minuti di recupero è giunta però la zampata di Zanchi, che ha deciso il match in favore dei padroni di casa.


In settimana mister Cozza, oltre che sul piano atletico, ha lavorato molto sull’aspetto mentale e si augura che i suoi ragazzi possano mettere domani in campo tutta la rabbia accumulata a seguito dell’immeritato ko di domenica, per riuscire ad aggiudicarsi il difficile match contro l’insidioso Acireale.
Si vuole a tutti i costi interrompere la lunga striscia di sconfitte consecutive, giunta a ben 15 gare, ed incamerare i primi punti della dotazione interna, visto che i soli 4 punti che ha la Gioiese, li ha ottenuti in trasferta e contro squadre della provincia reggina (successo a Locri e pari esterno col S. Luca a Palmi).
Adesso è decisamente giunta l’ora di cambiare registro e di iniziare concretamente a mettere in pratica quanto programmato dalla società del neo presidente Martino, che ha fatto un notevole sforzo economico per provare a fare un autentico “miracolo”. Com’è noto, l’obiettivo sarà quello di scavalcare in classifica il Castrovillari (attualmente distante 6 lunghezze), nella speranza di riuscire ad accorciare il gap dalla quint’ultima che, ricordiamo, non dev’essere superiore ad 8 punti per riuscire a giocare i playout. Purtroppo il tempo stringe, ed è il momento di fare i fatti. Bisogna vincere questa fondamentale gara di domani e ci si augura una buona cornice di pubblico al seguito, come domenica scorsa.

Purtroppo, anche a Reggio si è sentita la mancanza di un centravanti, per cui toccherà al trainer viola attuare quegli accorgimenti tecnici per mandare i suoi a segno e battere la squadra di mister Marra che non è certamente l’ultima arrivata.


Nelle ultime settimane la squadra viola è cresciuta parecchio, e dopo le sconfitte di misura contro Sancataldese e N. Igea Virtus, nelle quali con un pizzico di fortuna, si sarebbe potuto ottenere anche un risultato di parità, è giunta la beffa del Granillo. Adesso è giunto il momento di raccogliere i frutti del lavoro del tecnico e della società gioiese, che ha portato in maglia viola tanti atleti di qualità.
L’Acireale è ottavo in classifica a quota 34, in una posizione di assoluta tranquillità, potendo vantare 11 punti di vantaggio sulla zona playout ed è ad 8 punti dalla zona playoff. Non ha molto da dire in questo finale di stagione e non si è mai dimostrata una formazione irresistibile in trasferta, dove ha vinto solo 2 volte e pareggiato 4. I soli successi esterni sono giunti nella gara inaugurale del torneo sul campo dell’Igea Virtus e due settimane fa sul campo del Portici, gare vinte per 1-0. I pari invece sono stati raccolti sui campi calabresi di S. Luca, Locri e Vibo e, a sorpresa, al Provinciale di Trapani. L’Acireale, infatti, è l’unica formazione ad essere uscita imbattuta dal terreno della capolista granata.
E’ reduce da due vittorie consecutive, centrate sul campo del Portici e domenica in casa contro il Licata, e nelle ultime settimane ha trovato un bomber che gli sta risolvendo le gare. Parliamo del giovane Zuppel, classe 2002, 192 cm, lo scorso anno al Messina in C, e quest’anno al Francavilla, sempre in C. Da quando è giunto ad Acireale ha sempre segnato. 4 gare, 4 gol, tutti decisivi. Ci si augura che la retroguardia viola riesca domani a mettergli la museruola ed a vincere questa importante sfida, anche per vendicare la sfortunata sconfitta dell’andata, quando la Gioiese capitolò solo nel finale per un’ingenuità difensiva commessa da portiere e difesa viola, che consentirono all’attaccante Cicirello di siglare il gol-vittoria.

 

Foto di copertina: Davide Gullì